Home Amministrative #Salerno2021 Politiche giovanili, verso le elezioni comunali #Salerno2021

Politiche giovanili, verso le elezioni comunali #Salerno2021

83
CONDIVIDI

COME VOGLIAMO TRASFORMARE SALERNO IN UNA CITTA’ A MISURA DI GIOVANI!

Salerno non è una città per giovani. Lo dicono i dati, lo dicono i mancati risultati raggiunti da questa Amministrazione Comunale, lo dicono le esperienze di vita reale.

Lo direbbero anche i giovani stessi, se avessero degli spazi e dei contesti dove poterlo dire. E invece sono costretti ad andare via, arricchendo altre realtà del nostro Paese, se non addirittura di altre nazioni.

Il numero di giovani salernitani che lascia questa città dopo aver frequentato le scuole di secondo grado, dopo l’università o semplicemente per cercare un lavoro, aumenta esponenzialmente di anno in anno. Partono perché qui non hanno opportunità e spesso non hanno nemmeno l’occasione di crearsele.

Le amministrazioni comunali potrebbero disincentivare uno dei fenomeni più laceranti per il mezzogiorno: la fuga delle nuove generazioni. Quando un giovane parte, i nostri territori perdono una risorsa non soltanto per il futuro, ma anche per il presente.

Salerno, da questo punto di vista, non fa eccezione, ma anzi fa scuola all’incontrario. La nostra città è governata dalle stesse persone da oltre dieci anni, e per oltre dieci anni le richieste e le vertenze di tutti i giovani salernitani sono sempre le stesse. Non perché manchi l’originalità, ma perché per tutto questo tempo sono rimaste inascoltate: spazi come biblioteche ed aule studio, che non costringano i giovani a studiare nei bar; forme di partecipazione giovanile, che permettano di incidere realmente nelle scelte del proprio Comune; valorizzazione del rapporto tra la città e l’Università, che di Salerno sembra avere soltanto il nome; una vera e propria riorganizzazione della “movida salernitana”; una reale valorizzazione dei talenti che i giovani possono offrire nei campi più disparati.

Dal 2016 il gruppo Meetup Salerno si è impegnato nella stesura di un programma di politiche giovanili che permetta a Salerno di diventare una città di nuova generazione per le nuove generazioni.

Quello che segue è soltanto un punto di partenza, il documento sarà infatti arricchito nei prossimi mesi, per presentare nel 2021 una città che sia davvero a misura di giovani. Proveremo a coinvolgere attorno a questo progetto politico tantissimi ragazzi, perché da soli siamo invisibili, insieme siamo invincibili.

SPAZI PER GLI STUDENTI

La nostra città, pur essendo un capoluogo di Provincia ed accogliendo di conseguenza centinaia di studenti provenienti anche dai comuni limitrofi, non dispone oggi delle strutture necessarie per garantire il diritto allo studio.

La maggior parte delle medie e grandi città del nostro Paese mette a disposizione di tutti gli studenti biblioteche ed aule-studio con l’obiettivo di dare la possibilità a tutti coloro che, chi per un motivo e chi per l’altro, non possono studiare nelle proprie case. Questo a Salerno è un tema da affrontare urgentemente: non a caso ogni giorno si notano decine e decine di studenti costretti a studiare nei bar.

Le strutture oggi destinate al suddetto scopo sono due: la Biblioteca Provinciale, situata in via Valerio Laspro, e la Biblioteca emeroteca di Villa Carrara, in via Posidonia. Ma la loro gestione è disarmante perché gli orari di apertura e di chiusura di queste due strutture sono talmente ridotti da non permettere agli studenti di frequentarle.

La Biblioteca Provinciale di Salerno, che tra l’altro non è neanche gestita dal Comune di Salerno, è aperta solo tra le cinque e le sei ore al giorno, esclusi il sabato e la domenica. La Biblioteca di Villa Carrara riesce addirittura a fare peggio, essendo aperta solamente per quattro ore al giorno, esclusi il lunedì, il sabato e la domenica. In aggiunta a ciò, va anche evidenziato che l’edilizia di questi edifici versa in condizioni inaccettabili. Inoltre, il numero di utenti che possono usufruire contemporaneamente di queste strutture è davvero esiguo, a causa del ridotto numero di posti e delle aree accessibili.

Un gran numero di studenti della nostra città è così costretto, ogni mattina, a recarsi fino all’Università degli studi di Salerno, situata nel Comune di Fisciano.

Questo comporta diversi disagi: il sovraffollamento dei pullman, il cui servizio già di per sé non è adeguato alle diverse esigenze; l’utilizzo di veicoli inquinanti con ricadute negative in termini di ambiente e di mobilità; l’aumento dei costi del singolo studente che ogni giorno è obbligato ad affrontare questo viaggio.

Per sottolineare ulteriormente le criticità sul tema, possiamo prendere in considerazione, come parametro ulteriore, la situazione di diverse altre città d’Italia che invece garantiscono agli studenti del proprio territorio gli spazi necessari per le proprie esigenze. Per esempio, facendo una rapida ricerca sulle strutture destinate allo studio nel Comune di Bologna, città tipicamente universitaria, si può notare con grande facilità il numero impressionante di luoghi destinati allo studio.

Le biblioteche e le aule-studio rappresentano, inoltre, importanti luoghi di aggregazione giovanile, dove i ragazzi possono incontrarsi, confrontarsi e discutere. Esse potrebbero avere, nella nostra città, un ruolo di crescita importante davvero importante. E’ per questo che riteniamo si debba investire di più su questo, destinando sin da subito degli spazi comunali per gli studenti disponibili fino a tarda sera.

FORUM DEI GIOVANI

I giovani della nostra città da diversi anni richiedono la costituzione di spazi di partecipazione giovanile grazie a cui far emergere le esigenze di un’intera generazione da anni inascoltata.

Per questo motivo, proponiamo la costituzione immediata del Forum dei Giovani, un luogo immateriale di partecipazione giovanile che possa rappresentare i giovani del nostro territorio.

Già nel 2007 con la delibera n.49 del giorno 1 ottobre, il Consiglio comunale approvò all’unanimità l’istituzione del Forum dei giovani e del relativo regolamento. Ma il Forum a Salerno non si è mai costituito, nonostante le diverse sollecitazioni e i diversi incontri promossi dall’Amministrazione Comunale e dalle associazioni locali. Inoltre, la legge regionale, prevede che i Comuni si impegnino a costituire i Forum. Eppure a Salerno, non si è mai fatto. Non ci sono mai state elezioni, non stai mai stati eletti dei rappresentanti dei giovani al Comune di Salerno.

Grazie a questo Forum l’Amministrazione potrebbe avere un’interlocuzione costante con i giovani della nostra città su ogni singolo che li riguardi, come per esempio la riorganizzazione del Movida a Salerno.

Negli ultimi mesi abbiamo lavorato alla stesura di un regolamento che approveremo in Consiglio comunale, qualora i cittadini salernitani dovessero onorarci di poterli rappresentare a Palazzo di Città.

IL NOSTRO REGOLAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

TITOLO I Costituzione – durata – sede – principi programmatici – oggetto e scopi

Articolo 1- Il Forum dei giovani

Il Forum dei Giovani è inteso quale organismo di partecipazione alla vita e alle istituzioni democratiche che assicura ai giovani le condizioni per intervenire direttamente nei confronti degli organi elettivi comunali, contribuendo con le loro proposte e con i loro pareri alla fase di impostazione delle decisioni che dovranno essere assunte su temi di interesse giovanile o collegati al mondo della gioventù.

Articolo 2 – La durata

Il Forum dei Giovani ha durata illimitata ed ogni due anni il Sindaco si impegna ad indire le elezioni per eleggere i rappresentanti dei giovani.

Articolo 3 – La sede

L’Amministrazione Comunale si impegna ad individuare la sede del Forum dei Giovani tra gli spazi più appropriati per l’organizzazione di attività ed eventi rivolti ai giovani.

Articolo 4 – Principi programmatici

Il Forum dei Giovani non ha scopo di lucro e concorre a promuovere:

a) l’educazione civica dei giovani;

b) la difesa dell’ambiente;

c) lo sviluppo dello opportunità lavorative per i giovani

d) la partecipazione sociale e politica cittadina dei giovani;

Articolo 5 – Scopi

Sono compiti del Forum dei Giovani:

a) esprimere pareri sulle iniziative del Sindaco del Comune di Salerno rivolte ai giovani;

b) avanzare proposte al Sindaco di Salerno ed a altri enti pubblici, partecipando attivamente alle forme decentrate di gestione democratica del potere locale e collaborando con le associazioni del territorio;

c) favorire tutte le iniziative tendenti a sviluppare la coscienza civica dei giovani al fine di garantire l’effettiva partecipazione degli stessi alla vita politico amministrativa della città; organizzare con l’ausilio del Comune di Salerno, iniziative e attività culturali, sportive, turistiche, ecologiste, sociali

e ricreative idonee a soddisfare le esigenze di formazione, svago e riposo giovani;

d) intrattenere attraverso i rapporti di gemellaggio organizzati dal Comune di Salerno, valide relazioni culturali e sociali con le altre organizzazioni giovanili dei paesi esteri, comunitarie ed extracomunitari, al fine di perseguire la cooperazione e lo sviluppo dei popoli;

e) determinare argomenti da porre all’ordine del giorno della giunta e del consiglio comunale;

f) avanzare istanze e richieste di informazione al Sindaco su temi e problemi che riguardano la complessiva attività amministrativa del Comune di Salerno ed in modo particolare le varie esigenze e le istanze che provengono dal mondo giovanile.

TITOLO II PATRIMONIO E DISPONIBILITÀ FINANZIARIA

Articolo 1 – Patrimonio

Il Forum dei Giovani non dispone di autonomia patrimoniale. I beni immobili e mobili che pervengono al Forum dei Giovani a qualsiasi titolo, da elargizioni o contributi da parte di enti pubblici e privati o persone fisiche pur nella disponibilità dell’utilizzo del Forum, restano di proprietà del Comune.

Articolo 2 – Disponibilità finanziaria

Ogni anno l’Amministrazione Comunale, nell’atto di approvare il bilancio preventivo, assegna al capitolo denominato “Forum dei Giovani” una determinata somma nel limite delle proprie risorse disponibili. A tal fine il Forum approva un documento di programmazione che rappresenta la previsione di utilizzo di detto stanziamento e lo trasmette all’ufficio competente nonché per conoscenza al Sindaco o al delegato alle Politiche Giovanili. Tutte le somme iscritte nel capitolo di bilancio denominato “Forum dei Giovani” possono essere utilizzate solo per il finanziamento delle iniziative e delle attività programmate dal Forum dei Giovani stesso.

TITOLO III – Gli organi del Forum dei giovani

Articolo 1

Il Forum dei giovani è costituito da:

1) Il Consiglio dei giovani;

2) Il Coordinatore del Consiglio;

3) Il Direttivo

4) Commissioni;

Articolo 2 – Il Consiglio dei giovani

1. Il Consiglio del Forum è composto da 30 Consiglieri, eletti democraticamente direttamente dai giovani residenti nel Comune di Salerno che abbiano compiuto dai 16 ai 25 anni il giorno in cui si terranno le votazioni.

2. I candidati al Consiglio dei giovani devono presentare la propria candidatura entro un mese dalle votazioni. Ogni elettore può esprimere al massimo due preferenze.

3. I consiglieri del Forum possono presentare proposte al Consiglio del Forum e interrogazioni al Coordinatore.

4. Le dimissioni vanno presentate per iscritto al Consiglio del Forum. Nel corso del mandato si potrà provvedere alla sostituzione dei consiglieri dimissionari con il primo dei non eletti, ed a seguire con i successivi non eletti, con il previo controllo di eventuali incompatibilità da parte del Consiglio Direttivo e conseguente ratifica da parte del Consiglio.

5. Nell’impossibilità di procedere alla sostituzione dei consiglieri dimissionari, il Consiglio è validamente costituito purché composto dalla maggioranza assoluta della naturale composizione del Consiglio; in mancanza, si procederà allo scioglimento anticipato dell’organo e all’indizione di nuove elezioni entro 60 giorni.

6. In caso di 3 assenze consecutive e non giustificate, a seguito di regolare convocazione ordinaria del Consiglio, si decade dalla carica di Consigliere, con successiva ratifica da parte del Consiglio stesso.

7. Il Consiglio dei giovani si riunisce, almeno una volta ogni 2 mesi, su convocazione del Coordinatore del Consiglio, con un preavviso di almeno 15 giorni.

Articolo 3 – Il Coordinatore del Consiglio

1. Il Coordinatore del Consiglio è eletto nella prima plenaria del Consiglio dei Giovani, convocata dal Sindaco del Comune di Salerno. Qualora dovessero esserci più candidati e si dovesse presentare un risultato di parità, è eletto il Consigliere più giovane.

2. Il Coordinatore si impegna a:

– convocare e presiedere l’assemblea ed il Consiglio;

– dare esecuzione ai deliberati ed agli indirizzi dell’assemblea e del Consiglio;

– curare i rapporti con l’Amministrazione Comunale e con le altre istituzioni pubbliche e private interessate alle politiche giovanili;

– rappresentare il Forum nei rapporti esterni;

– partecipare alle sedute del Consiglio Comunale nelle riunioni recanti all’ordine del giorno materie di interesse giovanile, secondo il regolamento del Consiglio Comunale.

– nominare i componenti del direttivo tra i 30 Consiglieri

3. In caso di dimissioni durante il mandato il Consiglio Direttivo si riunisce entro e non oltre i successivi 30 giorni, per eleggere a scrutinio segreto il nuovo coordinatore tra i suoi componenti. Le dimissioni dalla carica di Coordinatore non comportano le dimissioni dalla carica di Consigliere.

Articolo 4 – Il Direttivo

1. Il direttivo è costituito da: Il Vice-coordinatore; il Segretario; il Tesoriere

2. Il Vice-Coordinatore, nominato dal Coordinatore tra i componenti del Consiglio, sostituisce il Coordinatore allorquando questi sia temporaneamente impossibilitato ad esercitare le proprie funzioni.

3. Il Segretario viene nominato dal Coordinatore tra i componenti del Consiglio, ed assolve alle seguenti funzioni:

– verbalizza le discussioni del del Consiglio;

– cura la convocazione dell’Assemblea e del Consiglio;

– aggiorna le assenze dei consiglieri ai fini della decadenza;

– relaziona periodicamente al Consiglio;

4. Il tesoriere viene nominato dal Coordinatore tra i componenti del Consiglio, e cura la gestione della cassa del Forum e ne tiene l’idonea contabilità.

Articolo 5 – Le commissioni

1. All’interno del Consiglio dei giovani si costituiscono tre commissioni permanenti:

– Spazi giovanili

– Mobilità giovanile

– Iniziative ed eventi

2. Inoltre, il Coordinatore del Forum dei giovani, può impegnarsi nella costituzione di commissioni temporanee su temi di particolare interesse.

LA CONSULTA CITTADINA DEGLI STUDENTI

Come ulteriore forma di partecipazione giovanile, proponiamo la costituzione della Consulta cittadina degli studenti.

All’interno delle scuole, ogni due anni, sono eletti i rappresentanti della Consulta provinciale, un luogo di partecipazione studentesca che ha l’obiettivo di occuparsi di tematiche provinciali, come l’edilizia scolastica, di organizzare attività ed iniziative rivolte agli studenti e di mettere in rete le esigenze e le idee dei rappresentanti degli studenti provenienti dai Comuni di tutta la Provincia di Salerno.

Riteniamo che si possa avviare una Consulta Cittadina degli studenti, per dare la possibilità ai rappresentanti degli studenti, una volta ogni tre mesi, di confrontarsi con il Sindaco o con l’Assessore alle Politiche giovanili sui problemi e sulle soluzioni relativi al mondo studentesco.

PARTECIPA, SCEGLI, CAMBIA

Come dicevamo nell’introduzione, ci sono tantissimi temi di cui l’Amministrazione Comunale dovrebbe occuparsi in materia di politiche giovanili: la riorganizzazione della Movida salernitana, l’utilizzo degli impianti sportivi, la valorizzazione del rapporto con l’Università degli studi di Salerno.

Riteniamo che questi temi vadano affrontati con le associazioni locali e con tutti coloro che vivono quotidianamente sulla propria pelle queste tematiche, per capirne i problemi e trovare delle soluzioni concrete.

Nei prossimi mesi organizzeremo degli incontri con i diretti interessati per entrare nel merito delle singole questioni e completare questa parte del programma elettorale che sottoporremo ai cittadini salernitani alle prossime elezioni comunali che si terranno nel 2021.